Organizza la tua vacanza

 archeologia
 arte e cultura
 mare
 monumenti e musei
 natura
 piatti e prodotti tipici
 sport e benessere
 tradizione e religione

Mobile

Visita la versione mobile del portale ottimizzata per iPhone e Android

Twitter

Seguici anche su Twitter
Lascia un feedback per questo contenuto

Chiesa di Santa Maria delle Grazie

 

La chiesa sorge sulla piazza Porta Palermo, in un quartiere urbano di espansione ottocentesca immediatamente fuori le mura della città. Fondata nel 1620 in onore dell’immagine prodigiosa di Maria Santissima su tela portata da un venturiere da Argirò a Mazara, è conosciuta anche come chiesa della Madonna della Porta.

L’originaria chiesa secentesca era posizionata trasversalmente all’attuale: si evince dal portale e dalla finestra sul prospetto laterale. Le sue dimensioni minime(accoglieva addirittura solo quattro panche) sono state successivamente ampliate con la Torre dell’Orologio, che è diventata la facciata principale della chiesa, e con l’aggiunta dello spazio absidale. Collocate sul cornicione di coronamento del prospetto, le statue dell’Annunciazione provengono dalla chiesa del Carmine di Mazara. Ad unica navata coperta con volta a botte e catino absidale con soprastante tetto a capanna, la chiesa è sopraelevata di quattro gradini dalla quota stradale. La facciata principale è realizzata a bugnato con pietra tufacea da intaglio, su cui emerge il portale d’ingresso con il frontone curvilineo. L’interno è ricco di cornici e stucchi, articolato da lesene doriche e da cornice marcapiano che corre per tutto l’intero perimetro della chiesa. La zona presbiteriale, delimitata da una balaustra di marmo, accoglie l’altare maggiore con le sue modeste dimensioni ed una nicchia con la statua della Madonna delle Grazie con il Bambinello. Nella cantoria sopra l’ingresso è posto un telaio di ferro a tre archi che sorregge un crocifisso.

Localita' Mazara del Vallo