Organizza la tua vacanza

 archeologia
 arte e cultura
 mare
 monumenti e musei
 natura
 piatti e prodotti tipici
 sport e benessere
 tradizione e religione

Mobile

Visita la versione mobile del portale ottimizzata per iPhone e Android

Twitter

Seguici anche su Twitter
Lascia un feedback per questo contenuto

Chiesa di San Francesco di Paola

 

La chiesa di San Francesco di Paola è sita nell'omonima piazza, nel cuore del centro storico della città, caratterizzato da strade molto strette, cortili e piccoli slarghi, contesto tipicamente arabo. I Padri Paolini, arrivati a Trapani alla fine del XVI secolo, si insediano inizialmente nella chiesa di San Biagio, poco distante dalla chiesa dell'Annunziata; poco dopo si trasferiscono nella chiesa di San Vito lo Piccolo concessa dal vescovo Berardo Gasch, e lì fondano il convento intitolato alla Santissima Trinità. All'inizio del XVII secolo i Padri Paolini lasciano il vecchio convento e fondano "la Gancia" dentro le mura della città; il nuovo complesso nasce su disegno dell'ingegnere sacerdote Giuseppe La Bruna, architetto del Senato, e dell'ingegner Antonio Salafia, il quale si preoccupa di far costruire il cappellone, che verrà decorato nel 1794, il refettorio, un magazzino ed alcune officine. I Padri Paolini non possiedono grandi beni, ma si dedicano all'istruzione, all'artigianato ed alla bonifica.

Nel 1723 l'arte dei barbieri acquisisce lo jus patronatus di una cappella, con diritto di sepoltura.

In seguito all'emanazione delle leggi eversive, i Paolini lasciano la città ed il convento viene acquisito dal comune , che lo adibisce a scuola.

La chiesa, ad una sola navata e recentemente rivestita di marmo, custodisce la magnifica statua in legno di San Francesco di Paola, opera di Giacomo Tartaglio, nonché quella di San Michele Arcangelo, che in passato veniva portata in processione dall'omonima compagnia.

La struttura della chiesa, dal classico schema a capanna, è molto semplice e sobria. Il portale, incorniciato da lesene con timpano triangolare, insieme al rosone rappresentano gli unici elementi decorativi esterni.

Sul prospetto è visibile una traccia dell'originario impianto, e cioè una parasta che sostiene una parte di trabeazione.

Localita' Trapani