Dove si trova

MAPPA DELLA PROVINCIA

Organizza la tua vacanza

 archeologia
 arte e cultura
 mare
 monumenti e musei
 natura
 piatti e prodotti tipici
 sport e benessere
 tradizione e religione

Mobile

Visita la versione mobile del portale ottimizzata per iPhone e Android

Twitter

Seguici anche su Twitter
Lascia un feedback per questo contenuto

CHIESA MADRE

 
  • Chiesa Madre
  • Chiesa Madre
  • Chiesa Madre
Chiesa Madre


Allineata lungo la cortina muraria della via Garibaldi, rappresenta un elemento di emergenza per il suo volume e la sua facciata. Dedicata al culto di Maria Selinuntina della Neve, l'attuale Chiesa Madre si leva sul luogo in cui nel 1587 sorgeva la chiesetta primigenia.
Alla costruzione, risalente al 1825 su progetto e direzione dell'architetto Sacchetti, collaborarono materialmente e finanziariamente gli stessi cittadini, portando in processione nei giorni festivi le statue di San Vito, di San Giuseppe e dell'Immacolata fino alla cava del Santo Monte, dalla quale tornavano carichi di pietra da utilizzare nella fabbrica della nuova chiesa.
Lo stile barocco le conferisce un aspetto grandioso e ricco, pur nel suo stile sobrio: la facciata infatti è adornata di timpani, capitelli e fregi, mentre l'interno vanta opere pregiate come il crocifisso di Fra' Umile di Petralia, ma anche affreschi, stucchi, statue e tele.
La pianta basilicale a tre navate è quella generalmente adottata nelle chiese dell'isola, mentre l'edificio si eleva su un terreno in pendio, per cui il prospetto principale sorge su un alto sagrato che ne enfatizza lo sviluppo in altezza.
Tutta in pietra da taglio rivestita da intonaco, due ordini ne dividono la facciata, segnati da un cornicione marcapiano a lineari modanature; il portale centrale è ad arco e sormontato da uno stemma lapideo riccamente lavorato, mentre i portali laterali di dimensioni minori hanno lesene sormontate da capitelli a cartocci e timpano.
La torre campanaria a destra crea un'asimmetria che ricorda la progettata e mai edificata torre corrispondente a sinistra.
Il tetto della navata centrale è a botte, mentre è a crociera quello delle navate laterali.
I pavimenti sono in marmo ed in cemento armato.

(Cod. SPI 009)

Numero tappa 2

Vedi comune di appartenenza