Dove si trova

MAPPA DELLA PROVINCIA

Organizza la tua vacanza

 archeologia
 arte e cultura
 mare
 monumenti e musei
 natura
 piatti e prodotti tipici
 sport e benessere
 tradizione e religione

Mobile

Visita la versione mobile del portale ottimizzata per iPhone e Android

Twitter

Seguici anche su Twitter
Lascia un feedback per questo contenuto

TORRE DELL'OROLOGIO COMUNALE

 
Torre dell'orologio

La crisi del baronaggio in Sicilia intervenuta nel XIX secolo vide il consolidarsi come classe dirigente della nobiltà locale, a cui seguì un mutamento dell'organizzazione della società ed il sopravvenire di nuove esigenze edilizie. Si aggiungono all'assetto urbano primitivo i vari palazzi signorili, il Palazzo del Municipio e la Torre comunale, simboli della nuova realtà sociale.
La Torre è ubicata all'incrocio della via Cavour con la via Roma, lungo la quale è allineata, stagliandosi come figura-sfondo e assolvendo pienamente al suo ruolo di monumento di rappresentanza del Comune di Campobello.
La costruzione della Torre dell'Orologio inizia nel 1858 su committenza dell'amministrazione Comunale, fino al 1877, quando vengono completati i lavori di decorazione esterna ad opera di un autore ignoto, con motivi floreali ed eclettici, sull'onda dello stile introdotto da Ernesto Basile e particolarmente diffuso in Italia. I rosoni a foglie e fiori dell'orologio, la balaustra lapidea a trafori, le monofore ad archi e peducci, il fregio a triglifi e le metope a fiori: tutti questi elementi richiamano il rinascimento classico e l'architettura siculo-normanna.
La Torre a pianta quadrata, la cui muratura portante è in conci di tufo, venne corredata di due campane: quella che suona le ore proveniva dal Palazzo Reale di Palermo, mentre quella che suona i quarti è stata fusa a Campobello da artigiani di Burgio.

(Cod. SPI 009)

Vedi comune di appartenenza